Sardegna

L’«olivastro», cioè l’olivo nella sua forma selvatica, è presente in Sardegna da molte migliaia di anni. Lo dimostrano con la loro maestosità i monumentali e plurisecolari olivi selvatici che troviamo distribuiti in tutto il territorio.

Invece l’introduzione in Sardegna di piante di olivo «ingentilite», cioè adatte per essere coltivate, è attribuita ai Fenici, così come vengono fatti risalire a questo popolo levantino i primi segnali sulla sua coltivazione e sull'uso dell’olio nelle tante sue varianti.

Oli DOP e IGP